Umberto Eco, Apocalittici e integrati – p. 142

[…] esistenza di una tipologia caratteriologica ben definita e fondata su stereotipi precisi. Nel caso di Steve Canyon si può parlare e agevolmente di stereotipi, anziché di “tipi” e nella maggior parte dei casi tale condizione sembra essere essenziale alla costruzione di una vicenda a fumetti.